Questo browser non è compatibile con la nostra configurazione

Per un'esperienza ottimale, vi consigliamo di utilizzare uno dei seguenti browser:

  • Microsoft Edge
  • Google Chrome
  • Mozilla Firefox
  • Opéra

Il vero/falso del cioccolato

Informazioni serie, insolite e preziose per essere imbattibili sull'argomento!
Sapevate che se cercate la parola "cioccolato" su Google, compaiono circa 130.000.000 risultati?
Si tratta di un argomento così appassionante…
In un contesto simile, trovare informazioni interessanti (e vere) è un'impresa alquanto ardua.
Proprio per questo, oggi vi proponiamo un articolo al 100% sul cioccolato, che vi permetterà di distinguere il vero dal falso e vi fornirà tante informazioni utili!
Consumo:

Gli italiani sono i maggiori consumatori di cioccolato in Europa. 

Falso. Con un consumo annuale di 4 kg per abitante, siamo solo al 7° posto fra i più grandi consumatori di cioccolato. Se rispetto alla Germania (che consuma 11,1 kg per abitante all'anno) e alla Svizzera (10,8 kg per abitante all'anno) siamo molto indietro, ci distanziamo di gran lunga dalla Cina, che consuma solo 100 g per persona all'anno.

Fortunatamente, grazie al lavoro di ricerca dell’école Valrhona e del suo fondatore, Frédéric Bau, ci offrono moltissime ricette e consigli, che ogni giorno sono a disposizione dei meno esperti e dei più curiosi, per far conoscere questa nobile materia prima.  

Pasqua è il periodo in cui gli acquisti di cioccolato raggiungono i livelli più importanti.
Falso! A Natale il 96% degli italiani mangia cioccolato, preferibilmente fondente, e l'80% lo mangia una volta alla settimana!

Cultura generale

Il tiramisù è il dolce preferito dagli italiani 

TIRAMISU

Vero.  Il tiramisù è in pole position tra i dolci preferiti dagli italiani. Un matrimonio perfetto tra la delicatezza della crema al mascarpone e la consistenza dei biscotti inzuppati nel caffè. Questa ricetta gourmet non lascia nessuno indifferente, nemmeno i più golosi.  

Hai mai pensato a un’alternativa golosa con il cioccolato Dulcey 35%? Una pura delizia!

Il cioccolato salato non esiste!
Falso! Il cioccolato salato esiste ed è una creazione di Frédéric Bau! Il talentuoso pasticciere e direttore creativo di Valrhona ha inventato Xocopili nel 2005. Raffinata miscela di cioccolato e spezie (curry, peperoncino di Espelette, ecc.), Xocopili è realizzato con del cioccolato venezuelano 72% cacao.
Tanto sorprendente quanto inaspettato, questo cioccolato salato e speziato è caratterizzato da un'amarezza bilanciata, da un gusto persistente e da una potenza che gli permette di accompagnare egregiamente molti piatti.

La ganache è nata da un errore…
Vero! Proprio come la tarte tatin o il cioccolato Valrhona Blond Dulcey 35%, la ganache sembrerebbe essere il risultato di un errore. Si narra che, negli anni '50 del 1800, un apprendista lasciò cadere della panna bollente su del cioccolato fuso e li mescolò per cercare di nascondere l'errore al suo responsabile. Quest'ultimo, che si accorse dell'accaduto, lo definì "ganache" (ovvero "incapace") prima di assaggiare l'emulsione e trovarla sublime.
Nella sua forma più semplice, la ganache è quindi un composto a base di panna e cioccolato. Può anche essere infusa (con chicchi di caffè, scorze di agrumi, petali di fiori, ecc.), oppure resa leggermente alcolica.
Raffreddandosi, la ganache assume una consistenza densa o addirittura solida.
Più cioccolato c'è, più sarà solida la ganache una volta raffreddata.
Allo stato liquido, la ganache può essere utilizzata come glassa o come guarnitura per una torta. Allo stato solido, la ganache viene utilizzata per farcire entremets e dessert (come Opéra, macaron, Choco'Z), per decorare creazioni pasticcere (cupcake) o per preparare deliziosi tartufi al cioccolato Caraïbe.

Curiosità


Il cioccolato è un potente afrodisiaco.
Sfortunatamente è… falso.
Eppure, spesso si sente dire il contrario. Ad esempio, la storia dell'imperatore azteco Montezuma narra che il sovrano bevesse decine di tazze di cacao al giorno per poter onorare le donne che componevano il suo harem; Madame de Pompadour, amante di Luigi XV, "risvegliava i suoi sensi" consumando cioccolato ambrato per non apparire troppo fredda agli occhi del suo amato; Casanova, grande seduttore, considerava la cioccolata calda un "rimedio ideale contro la mancanza di ardore".
Tuttavia, nonostante il cioccolato contenga teobromina, (nota per le sue proprietà stimolanti) nessuno studio scientifico ne prova il ruolo afrodisiaco.
Il cioccolato rimane comunque un alimento di “piacere”. Ecco qualche ricetta a cui nessuno saprà resistere!

Mangiare cioccolato aiuta a vincere un premio Nobel.
Difficile dare una risposta certa… Sappiate, però, che nel 2012 un team di ricercatori americani ha rivelato i risultati di uno studio che confronta il consumo di cioccolato pro capite e il numero di vincitori di premi Nobel su dieci milioni di abitanti.
La Svizzera è in cima alla classifica, con 29 vincitori e un consumo annuo di quasi 10 kg di cioccolato pro capite. Coincidenze? Forse no! I prossimi premi, che verranno attribuiti a dicembre, confermeranno questa ipotesi?

------------------------------------------------------------------------------------------

Quando il cioccolato batte dei record
Per chi non ne avesse ancora abbastanza, ecco 3 numeri che vi lasceranno a bocca aperta.
676.614 metri: è la dimensione del più grande bignè al cioccolato mai realizzato. Sono stati necessari 750 kg di materie prime per realizzare questo record, in Belgio, nel 2016.
4816,6 litri: è il volume della cioccolata calda più grande mai preparata. Record messicano realizzato nel 2018!
1074,33 chili: è il peso del più grande tartufo al cioccolato prodotto negli Stati Uniti nel 2017.